La ricerca per l’utilizzo della tecnologia blockchain durante il coronavirus crisi è tutt’altro che finita. INATBA è stato avviato il proprio COVID Task Force con l’aiuto della Commissione europea e UC Londra.

È degno di nota come le tecnologie innovative sono improvvisamente in alto la domanda di nuovo.

Blockchain e il Coronavirus Rimangono uno strano mix

Per blockchain, che è ancora più sorprendente.

Mentre hyped per molti anni, ha ancora ricevuto più dei casi reali di utilizzo.

A causa di questo coronavirus crisi, sembra che i casi d’uso possono essere trovati, dopo tutto.

Un nuovo COVID task force vuole esplorare il potenziale di distribuzione della contabilità tecnologia in questo senso.

INATBA è certi che si può sviluppare blockchain app per combattere il coronavirus pandemia.

Costruzione di un database di soluzioni per uso pubblico e privato è il primo ordine del giorno.

Con l’aiuto della Commissione Europea e della University College di Londra, un sacco di progressi in rapida successione.

Il coronavirus crisi ha innescato molte sfide senza precedenti che hanno il non facile soluzione per loro.

Qual è il ruolo di blockchain si gioca in tutto questo, è una questione del tutto diversa.

C’è solo così tanto la blockchain può fare in termini di COVID-19, anche se non ci sono opzioni da esplorare a prescindere.

In particolare il contratto di tracciamento soluzioni sono in forte domanda in questo momento, ma è fondamentale guardare al di là dell’attuale crisi.

Immagine(s): Shutterstock.com