Repubblica di Albania approva la nuova criptoley integrale | Tecnologia.premere

Fa poche ore è stato annunciato che la Repubblica di Albania, ha deciso di approvare un nuovo criptoley integrale, direttamente correlati al sistema finanziario del territorio.

Questo nuovo progetto titolo: Diritto dei mercati finanziari, basato sulla tecnologia dei libri di record distribuitoe lo stesso è stato presentato a metà anno 2019, e firmato dal parlamento per i 21 giorni del mese di Maggio di quest’anno.

Creato da Il ministro delle Finanze e dell’Economia dell’Albaniaquesta legge, che mira a regolamentare tutte le attività che compongono il digitale monete per evitare problemi a lungo termine. Il nuovo criptoley integrale non solo copre l’uso del digitale token, ma inoltre, si studierà ogni passo che dà l’industria blockchain.

Regolamenti

Repubblica di Albania approva la nuova criptoley integrale | Tecnologia.premere


Il nuovo criptoley integrale, per regolare il marketing di valute digitali nella sua interezza, questo include, inoltre, il mercato Azionario, e, naturalmente, l’abusiva attività che spesso derivano sul mercato.

Allo stesso modo, attraverso questo nuovo criptoley cerca di approfittare di tutti i vantaggi che la industria blockchain siamo in grado di offrire.

Non possiamo ignorare i vantaggi che siamo in grado di fornire il criptomonedas, ci stiamo muovendo in avanti, e rispettare la stabilita dalla legge, le trattative non subiranno alcun imprevisto.

Attraverso la legge sarà la fine di qualsiasi tipo di piano che si genera con alcune frodi, nello stesso modo per finire con la manipolazione che di solito includono la crittografia attività e danno al mercato.

Oggi, l’Albania è classificato al numero 3 nella lista dei paesi con questo quadro giuridico led per tutte le attività che vengono svolte all’interno dell’industria di valute digitali.

Il criptomonedas in Albania

Consenti crypto attività nel territorio, sorprendente per molti, come nella prima metà dell’anno 2017, non è stato approvato per l’utilizzo della stessa, soprattutto quelli a base di bitcoin, affermando che questi non seguire le normative vigenti. Tuttavia, dopo un certo tempo, era consentita l’installazione di alcuni criptocajeros, sebbene le attività di questi erano un po ‘ limitate.