bitcoin prezzo immagine in evidenza

Multinazionale banca d’investimenti Goldman Sachs, sarà ospite di un Bitcoin chiamare il 27 Maggio per i propri clienti.
La notizia è stata rivelata venerdì dal Blocco di Mike Dudas, che ha condiviso l’immagine di seguito di un invito a una chiamata per il 27 Maggio dal titolo “Implicazioni Politiche Attuali per l’Inflazione, l’Oro e Bitcoin.”
Immagine di un invito a un Bitcoin oro e relative chiamata da parte di Goldman Sachs condivisa dall’amministratore delegato del Blocco, Mike Dudas.
La chiamata non è ancora accaduto e alcuni hanno ipotizzato che indica e che cosa potrebbe accadere in scia di questa chiamata.
La Goldman Sachs Chiamata È Rialzista per Bitcoin
Anche se la Goldman Sachs ha chiamata ancora a traspirare e non è chiaro che cosa è esattamente la ferma volontà di dire di Bitcoin, molti nello spazio hanno preso la notizia come un segno positivo.
Un commentatore istituzionale tendenze in cryptocurrency spazio ha detto che l’esistenza di questo invito a conferma che non c’è vera domanda dei clienti per BTC.
“Il fatto che il BTC è incluso ti dice che sta vedendo sostanziale interesse del cliente.”

Incredibile vedere questo CIO di Goldman discutere Bitcoin – chi avrebbe mai pensato un paio di anni fa! pic.twitter.com/gssQcijmnr
— Henrik Andersson (@phenrikand) 23 Maggio 2020

Questo non per dire Goldman Sachs sarà rialzista sul Bitcoin quando la chiamata arriva, però.
Sharmin Mosszvar-Rahmani, Chief Investment Officer della Strategia di Investimento del Gruppo presso la Goldman Sachs, ha già espresso ribassista opinioni circa l’efficacia di Bitcoin come un investimento.
Ha scritto in un rapporto pubblicato nel 2018 che crede cryptocurrencies “non soddisfare tutte e tre i ruoli tradizionali di una moneta,” prima di aggiungere:
“Dal nostro punto di vista cryptocurrencies non conservano il loro valore nel loro attuale incarnazione rimane intatto e, infatti, si è verificato molto prima di quanto ci aspettassimo.”
Istituzionale Di Inondazione
Goldman Sachs decisione di coinvolgere ulteriormente stessa con Bitcoin arriva in un momento propizio: all’inizio di questo mese, un leggendario gestore di hedge fund stesso coinvolto con cryptocurrencies pubblicamente.
Il manager in questione è Paul Tudor Jones, un investitore per un valore di oltre 5 miliardi di dollari e considerato come uno di Wall Street più rispettati macro pensatori.
In una nota di ricerca dal titolo “La Grande Inflazione Monetaria,” l’investimento veterano ha detto che sarà lui personalmente e professionalmente investire in Bitcoin. Il cryptocurrency è diventato sempre più smart di investimento a causa della crescente svalutazione della fiat money, Jones postulato.
“Possedere Bitcoin è un ottimo modo per difendersi contro la Grande Inflazione Monetaria, dato il fatto che si pone… io non sono un sostenitore di Bitcoin proprietà in isolamento, ma non riconoscere il suo potenziale in un periodo in cui abbiamo più eterodosse politiche economiche nella storia moderna,” Jones ha scritto.
Considerando i tempi di questa chiamata e aneddotica commenti da crypto analisti e gestori di fondi, questa chiamata può avere scatenato una vera Wall Street interesse in Bitcoin per la prima volta dal 2017 a bolla. Come bit per Bit Asset Management ha spiegato in una recente nota:
“La sua presa di un pubblico scommessa su bitcoin offre aria coperchio per altri investitori a sostenere gli accantonamenti ai loro comitati di investimento. (…) Inoltre, aggiunge pressione per coloro che hanno respinto bitcoin senza fare i compiti.”
Relative Lettura: Ethereum 2.0 È Colata Grossi Dubbi su ETH Valore di un Investimento: Gestore del Fondo
Immagine in evidenza da Shutterstock